Dopo il successo al Forte di Bard, Palazzo Roverella riapre con la mostra delle opere della Pinacoteca

Verrà inaugurata il prossimo 20 novembre e rimarrà aperta fino al 7 febbraio a Palazzo Roverella la mostra che al Forte di Bard di Aosta ha attirato 26.300 visitatori.

Saranno protagoniste alcune delle opere più prestigiose della Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi, suddivise in 9 sezioni: il gotico, Bellini e i belliniani, i Fiamminghi, il Cinquecento veneto, i pittori della realtà, la pittura di paesaggio, i pitocchi, i ritratti, i pittori foresti nella Venezia del Seicento. Una cinquantina di capolavori firmati Giovanni Bellini, Palma il Vecchio, Tiziano Vecellio, Dosso Dossi, Jacopo Tintoretto, Palma il Giovane, Giambattista Piazzetta, Giambattista Tiepolo, che accompagneranno il visitatore lungo un percorso che dal gotico arriva al Settecento.

L’ingresso sarà gratuito e i giorni di apertura saranno il venerdì, il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 19.30.

Durante il periodo natalizio, dal 23 dicembre al 6 gennaio, il Palazzo rimarrà aperto tutti i giorni, tranne i lunedì, il 24 e il 31 dicembre, con un programma speciale per i bambini dai 5 ai 13 anni. Per tutto il periodo di mostra sono previste visite guidate su prenotazione, visite guidate a orario fisso per i singoli visitatori e laboratori didattici per i bambini e famiglie. E’ stato inoltre messo a punto un programma speciale per le scuole che possono approfittare di fare una lezione di storia dell’arte dal vivo e altre attività didattiche interattive con personale qualificato e specializzato.