Temporaneamente sospesa l’esposizione della Pinacoteca dei Concordi

L’esposizione della Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi e del Seminario Vescovile di Rovigo, precedentemente allestita a Palazzo Roverella, è temporaneamente sospesa. Le sale che ospitano le opere sono attualmente sottoposte a lavori di ristrutturazione che renderanno gli ambienti più sicuri e confortevoli per i nostri visitatori.

Al termine dei lavori la prestigiosa collezione dell’Accademia sarà nuovamente esposta.

Nel frattempo a Rovigo è possibile visitare fino a domenica 1 luglio 2018 altre due  interessanti mostre. L’esposizione a Palazzo Roverella Cinema! Storie, protagonisti, paesaggi, una rassegna di opere cinematografiche con materiali inediti, foto di scena, spezzoni di film e altro materiale che documenta il legame tra il Polesine e alcuni tra i più celebri registi italiani, e a Palazzo Roncale la collezione di reperti dell’Antico Egitto che fa parte dell’Accademia dei Concordi, esposizione dal titolo Egitto Ritrovato. La Collezione Valsè Pantellini

 

La Pinacoteca

La collezione è costituita da una raccolta unica e affascinante che permette al visitatore di compiere un viaggio artistico che va dal XV al XVIII secolo: dal gotico, a Bellini e ai belliniani, dai Fiamminghi al Cinquecento veneto, dai pittori della realtà, dalla pittura di paesaggio ai pitocchi, arrivando ai ritratti e ai pittori della Venezia del Seicento. È il frutto della passione per la pittura di alcune nobili famiglie rodigine che nell’Ottocento decidono di donare le loro opere al prestigioso istituto rinascimentale Accademia dei Concordi di Rovigo, testimoniando un mecenatismo culturale che consente ancora oggi di godere di una rassegna di dipinti inestimabile, prevalentemente di scuola veneta ed emiliana.

Tra i capolavori anche i grandi maestri della pittura italiana, da Giambattista Tiepolo con Ritratto di Antonio Riccobono a Giovanni Bellini con Madonna con il Bambino e Cristo porta croce, da Giovanni Battista Piazzetta con San Gaetano da Thiene a Palma il Vecchio con Madonna con il Bambino tra i Santi Gerolamo ed Elena.