23 luglio 2020

La Quercia di Dante torna a settembre

Il 19 luglio, ha chiuso i battenti La Quercia di Dante allestita a Palazzo Roncale. Un successo di pubblico che è già pronto a riaprire il 19 settembre, quando a Palazzo Roverella aprirà la grande mostra dedicata a Marc Chagall. 

Nonostante la chiusura al pubblico a pochi giorni dall’inaugurazione, l’interesse che la mostra Visioni dell’Inferno ha  suscitato è stato sempre molto forte. Tanto, che dopo quasi tre mesi di chiusura forzata, il 30 maggio, quando le porte di Palazzo Roncale si sono finalmente riaperte, sono stati moltissimi i visitatori giunti in mostra ad ammirare le opere scelte per celebrare il grande Dante Alighieri.

Un importante successo di pubblico che, in soli 9 weekend di apertura complessiva, ha visto quasi 1.200 visitatori.

Appuntamento a settembre

Il 19 luglio la mostra Visioni dell’Inferno, inserita all’interno del progetto La Quercia di Dante, ha chiuso. Ma la sua storia, che in questi mesi è diventata sempre più popolare ricevendo grande attenzione da parte dei media nazionali, è destinata a continuare.

Infatti, il grande evento, che a quasi 700 anni dalla sua morte, celebra il padre della lingua italiana raccogliendo le opere di grandi maestri come Dorè, Rauschenberg e Brand ispirati dalla Cantica dell’Inferno del capolavoro assoluto di Dante, riaprirà i battenti il 19 settembre. Lo stesso giorno dell’apertura, a Palazzo Roverella, della grande mostra Marc Chagall. Anche la mia Russia mi amerà.

E non solo

Oltre ai capolavori di Marc Chagall, i visitatori di Palazzo Roverella avranno la possibilità di tornare ad ammirare le opere della Pinacoteca, con i capolavori dei grandi maestri della pittura italiana e i preziosi reperti egizi e romani della sezione Archeologia. che ha registrato quasi 700 visitatori nelle nove settimane di apertura, dopo l’emergenza sanitaria.

Non vedi l’ora che arrivi settembre?

Condividi questo Articolo