Notizie
5 Novembre 2020

Chagall e La Quercia di Dante chiudono fino al 3 dicembre

Le mostre Marc Chagall. Anche la mia Russia mi amerà e Visioni dell’Inferno dovranno fermarsi fino al 3 dicembre.

Tra le misure previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato nella notte fra il 3 e il 4 novembre, c’è la chiusura delle mostre e dei musei su tutto il territorio nazionale. Così anche le nostre mostre dovranno fermarsi. Almeno fino al 3 dicembre, con la speranza di poterle riaprire – Covid permettendo – il 4 dicembre.

Le porte di Palazzo Roverella si sono aperte il 19 settembre con Marc Chagall. Anche la mia Russia mi amerà. La prima monografica ospitata dal Palazzo e dedicata ad uno dei pittori più amati del novecento che stava riscuotendo un grandissimo successo di critica e di pubblico, tanto da aver già raggiunto i 14.000 visitatori nonostante le restrizioni agli accessi dovuti alle disposizioni anti-Covid19.

E molto bene stava funzionando anche Visioni dell’Inferno, cuore pulsante del progetto culturale La Quercia di Dante, che a Palazzo Roncale celebra il Sommo Poeta con un grande evento che raccoglie le opere di grandi artisti come Dorè, Rauschenberg e Brand, che si sono lasciati ispirare dalla Cantica più ricca di potenza evocativa: l’Inferno.

E adesso?

Le nuove misure anti-Covid ci costringono a fermare le due esposizioni dal 6 novembre al 3 dicembre 2020.

Se hai già acquistato il biglietto e vuoi posticipare la visita o per richiedere informazioni sul biglietto già acquistato, contatta il Contact Center di Palazzo Roverella:

tel: 0425-460093
email: info@palazzoroverella.com

Condividi questo Articolo