Palazzo Roverella: precisazioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

In merito a quanto apparso nei giorni scorsi sulla stampa, la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo precisa quanto segue:

1. Come annunciato lo scorso 30 giugno in conferenza stampa, il prossimo evento espositivo di respiro nazionale sarà una mostra dedicata a Gauguin, i Nabis e la loro influenza sull’arte italiana. Tale evento espositivo si terrà nel 2016. In conferenza stampa era stato anche precisato che non sarebbero state organizzate iniziative espositive durante il periodo autunnale.

2. Per ragioni indipendenti dalla Fondazione e legate all’iter di concessione di prestiti di alcune opere d’arte particolarmente pregiate e allocate in musei internazionali, l’apertura della mostra slitterà alla seconda metà del 2016.

3. Resta confermato l’impegno della Fondazione, di concerto con il Comune di Rovigo e con l’Accademia dei Concordi, a proseguire nell’attività di promozione di eventi espositivi e nella valorizzazione della Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi a Palazzo Roverella, nella consapevolezza dell’importanza rappresentata da tale offerta culturale anche per l’economia del territorio.

4. A tal proposito, si sta valutando -e ne verrà data comunicazione ufficiale entro la fine di ottobre- l’apertura al pubblico di Palazzo Roverella per la visita alle opere della Pinacoteca dell’Accademia dei Concordi e del Seminario Vescovile, il cui nucleo consistente è esposto dal 20 giugno al prossimo 8 novembre al Forte di Bard ad Aosta dove sono già state apprezzate da oltre 22.000 visitatori.