I Quadri di un’esposizione

Quando
Mercoledì 30 giugno 2021
Ore: 21:30
Per chi
Per tutti
Dove
Rovigo, Piazza Annonaria

Nella cornice di Piazza Annonaria a Rovigo, un concerto “multimediale” da guardare e ascoltare. I Quadri di un’esposizione di Musorgskij verranno proposti infatti dalla Tiepolo Brass Orchestra diretta da Andrea D’Incà nella spettacolare versione per ottoni e percussioni di Michael Allen – a cui si unirà una videoproiezione di opere esposte in mostra, a partire dai dipinti di Kandinskij, che dei Quadri di un’esposizione sono una specie di versione “al quadrato”.

Pittura messa in musica e musica messa in pittura, in uno scambio che risveglia le nostre facoltà immaginative.

Introdurrà la serata la guida all’ascolto di Paolo Bolpagni, curatore della mostra, storico delle arti e docente al Conservatorio di Pavia.

Per partecipare

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti.
Le prenotazioni apriranno alle ore 18.00 di venerdì 25 giugno.

 

Prenota il tuo posto

Vasilij Kandinskij, La grande porta (Nella capitale Kiev), 1928, Colonia, Theaterwissenschaftliche Sammlung der Universität

Condividi questo Evento

Potrebbero interessarti

Sabato 17 dicembre 2022
Ore: 17:30


Scrivere con la luce: lo sguardo del fotografo

Immerso nella realtà, Robert Capa limita al massimo i filtri che lo dividono dal soggetto, creando uno stile potente e toccante, privo di retorica formale, dettato dall’urgenza di spingersi a scattare fin dentro il cuore della battaglia. Le sue fotografie sono ormai comune eredità del patrimonio iconografico del novecento e non mancano di rivelare gli stretti legami dell’autore con il mondo della cultura. Approfondiamo l’arte del grande fotoreporter attraverso un’appassionante percorso nelle principali sezioni di mostra.

Sabato 19 novembre 2022
Ore: 17:30


Senza confini: immagini dal fronte

Nel secolo breve, segnato dalla tragica realtà dei conflitti, Robert Capa sfida l’indifferenza denunciando anche le guerre apparentemente più distanti e remote. È il 1938 quanto decide di lasciare l’Europa per documentare le ostilità che si stavano consumando nell’estremo oriente. La sua destinazione è la Cina, dove per sei mesi sarà testimone della resistenza contro l'invasione giapponese. Rileggiamo insieme queste fondamentali pagine di storia attraverso la sensibilità e gli scatti del maestro ungherese, esposti a Palazzo Roverella

Sabato 15 ottobre 2022
Ore: 17:30


“Leggermente fuori fuoco”: Robert Capa si svela

Il fotografo e l’uomo si raccontano in un libro autobiografico a metà tra il romanzo e il diario di viaggio.  Negli anni tumultuosi della Seconda guerra mondiale, Robert Capa descrive come in una coinvolgente sceneggiatura cinematografica le travagliate storie d’amore, le esperienze tragiche del fronte e gli intensi incontri, vissuti in alcuni dei momenti più cruciali per l’Occidente. Scopriamo la voce narrativa di Robert Capa, con un affascinante percorso tra le sale dell’esposizione.