Notizie
29 Novembre 2021

Un 2022 ricco di grandi mostre: questa è Rovigo!

Rovigo sarà protagonista della cultura con tre mostre d’eccezione, a Palazzo Roverella e a Palazzo Roncale, che ci accompagneranno per tutto il 2022. Arte, avventura e sport: tre grandi temi per tre imperdibili eventi espositivi.

Tre è il numero perfetto, ed è anche il numero delle prossime mostre in programma nei palazzi storici rodigini. Un tris di eventi che diventerà presto un poker perché è ancora in fase di definizione la mostra fotografica autunnale al Roverella.

Si partirà da Palazzo Roverella con una originale e qualificata monografica dedicata a Vasilij Kandinskij  (dal 26 febbraio al 26 giugno) per proseguire con Palazzo Roncale (dal 12 marzo al 26 giugno) che racconterà la singolare vicenda di “Giovanni Miani. Il leone bianco del Nilo”. L’appuntamento d’autunno del Roncale sarà invece dedicato alla rievocazione della grande storia del Rugby a Rovigo.

Si parte alla grande con Vasilij Kandinskij  

Ebbene si, sarà proprio l’artista che è passato alla storia universale dell’arte come l’inventore dell’astrattismo: Vasilij Kandinskij (Mosca, 1866 – Neuilly-sur-Seine, Parigi, 1944) a inaugurare la primavera espositiva, presentato nell’interezza della sua storia e evoluzione pittorica dai curatori, Paolo Bolpagni e Evgenia Petrova.

Una presentazione dell’artista che ne ripercorre la storia. Da quando abbandona la Russia per studiare pittura a Monaco di Baviera al suo approdo a Murnau, sempre in Baviera. Dalla scoperta dello “spettacolo spirituale dell’arte” agli anni del Cavaliere azzurro e poi ancora dalla conquista dell’astrattismo al ritorno in Russia prima e a Weimar poi, fino al Kandinskij più leggero e giocoso degli ultimi suoi anni in Francia.

A Palazzo Roverella dal 26 febbraio al 26 giugno 2022 l’arco unitario del percorso di Kandinskij.

Giovanni Miani. Il leone bianco del Nilo

Un ottocentesco Indiana Jones rodigino, l’uomo che dedicò la sua vita alla scoperta delle sorgenti del Nilo. Ancora poco conosciuto ai più, Giovanni Miani è il protagonista della mostra primaverile di Palazzo Roncale. In occasione del 150° della morte, avvenuta nel novembre del 1872 a Nangazisi, nell’attuale territorio del Congo, il curatore Giovanni Miani ha pensato di raccontare la vita di questo personaggio, coraggioso e fuori dagli schemi, amante del rischio e dell’avventura, sfortunato inseguitore di grandi ideali come occasione di riscatto sociale.

A Palazzo Roncale dal 12 marzo al 26 giugno 2022 un Indiana Jones dell’Ottocento: il rodigino Giovanni Miani.

L’ovale rossoblu. Il rugby in Polesine

L’autunno del Roncale si tingerà dei colori rosso e blu, per raccontare l’epopea del rugby a Rovigo e nell’intero polesine. Un territorio, dove la palla ovale attrae di più del pallone da calcio, dove la tifoseria non ha eguali e si cresce a “pane e rugby”.

Ivan MalfattoWilly Roversi e Antonio Liviero ci faranno rivivere la storia, le vittorie, le emozioni, i valori e lo spirito di questa disciplina che pervade atleti e sostenitori e illustrano l’unicità di una società di rugby che è riuscita a catalizzare l’attenzione del mondo sportivo e non solo amplificando la conoscenza del Polesine a livello nazionale e internazionale.

Non sarà una mera (pur meritata) celebrazione di partite e vittorie ma un’occasione per capire, e far capire, l’unicità del fenomeno del rugby in queste terre. 

Nell’attesa…

Aspettando la nuova programmazione, continua fino al 30 gennaio 2022 la mostra La Grande Alluvione. 70 anni dopo, al Roncale, e fino al 6 febbraio 2022 la mostra Robert Doisneau, al Roverella.

Un grande successo di pubblico e di critica come dimostrato dagli afflussi da record e dalla straordinaria attenzione mediatica che stanno riscuotendo.

Condividi questo Articolo